sabato 17 novembre 2007

Staccare i piani (9° Parte)

Metto di seguito gli ultimi passaggi e prendeteli come il gioco che si trova sulla “Settimana Enigmistica”: trovate i sette particolari cambiati.
No, sto scherzando ve lo racconto io : Nella prima ho desaturato con un livello saturazione i personaggi sullo sfondo e la parete dietro a loro che già avevo scurito con un livello in tonalità con una sfumatura di blu e creato una controluce sul protagonista nelle ultime vignette per farlo staccare dal cielo buio dietro.
Nella seconda ho dato delle sfumature più scure nel cespugli per staccare meglio il piano con l’albero.
Nella terza ho aggiunto la luce lunare proveniente dalla finestra in modo che la zona della vignetta con il personaggio spiccasse maggiormente.
Ora non mi restava che accendere le luci con un livello in luce intensa e uno in normale con il quale faccio un alone rosso attorno alla fiamma.
Finito? Sì ma ci sarà ancora qualche puntata per via delle cose che mi sono dimenticata di dirvi o che è meglio se vi faccio vedere su altre tavole. Prossima portata le texture, poi i colpi di luce, qualche trucco, variazioni sul metodo e infine chiudiamo l’anello con le scansioni.
Se avete domande o volete darmi pareri, sono qua...dai dite qualcosa.... :)

4 commenti:

filippo ha detto...

Perchè fai l'alone rosso su un livello 'normale' anzichè su uno 'luce soffusa' o 'luce intensa' o 'colore'? il livello normale si fonde meno coi livelli sottostanti.

Claudia ha detto...

Beh con normale ho l'effetto che cerco alla prima.
Ultimamente uso sempre di più i livelli in modalità normale, se hai le idee abbastanza chiare su cosa vuoi sono funzionali.

marco ha detto...

Ciao Claudia, un grande GRAZIE perchè condividi il tuo sapere. Non lo fanno più neanche gli "insegnanti" ormai...
Io avevo domande retrodatate da farti a proposito dell'impostazione del file:
1) Il livello del disegno da colorare è un liv. normale con il tratto presente solo sul canale nero (K) e i restanti canali CMY sono vuoti?
2) Come si consegna la tavola finita al tipografo? (tiff 300 ppi unico livello?)
Ti chiedo questo perchè uso linux come Sistema Operativo e Gimp al posto di PS: ma alcune cose come la gestione dei canali CMYK sono carenti!
Vorrei continuare a usare software open-source se ci riesco e se il tipografo non si accorge di nulla...
ciao!

Claudia ha detto...

Ciao Marco alla tua domanda sul nero risponderò a breve con un post più esaustivo ma nel frattempo cerco di spiegartelo in breve.
Io scansiono le pagine da colorare se sono in matita a 600 dpi in scala di grigio se sono chine a 1200 in bitmap.
Quindi non ho problemi con i vari canali nel senso che in origine non ho altri colori.
Uso poi il canale del grigio per ottenere un calco del tratto, creo un livello con questa selezione in modo da ottenere un livello del nero trasparente che posso mettere in modalità normale sopra gli altri livelli. Questo livello ha i canali dei vari colori ma anche 100% di nero
Consegnagli un file come dici tu a 300 dpi con un unico livello, non penso gli faccia gran differenza come lo hai ottenuto.
Unica precisazione le case editrici vogliono anche un file in bn a 1200 o 600 visto che non possono tenersi gli originali per riservarsi il diritto di pubblicazione anche variando il colore.